Io l’ho salvato e lui mi fa vincere!

Risultati immagini per ilaria signorini e gery

«Nessuno lo voleva, era ritenuto un animale difficile», dice Ilaria, 16 anni. «Ora gareggiamo insieme e lui sta vivendo un grande riscatto».

Due anni fa l’intesa tra il cavallo e la ragazzina era stata immediata. Gery, destinato al macello perché considerato “difficile”, in 14 anni di vita era passato da un proprietario all’altro senza trovare chi sapesse montarlo con la grazia che questo bel purosangue arabo esigeva.

  • Ilaria Signorini, 14 anni anche lei, appassionata di cavalli fin da piccola, l’aveva guardato negli occhi e compreso d’istinto. E aveva convinto il papà ad acquistare Gery allo stesso prezzo pattuito dal proprietario con il macellaio: 600 euro. Così Gery nel 2014 è arrivato a Piteccio, vicino a Pistoia, per vivere nel maneggio-mini ranch di papà Davide Signorini.

Per due anni Ilaria e suo padre hanno dedicato amore, pazienza e competenza a Gery, in un lungo lavoro a volte non facile. «Gery era considerato inaffidabile, perché nessuno riusciva a gestirlo, non sopportava che gli si montasse in groppa», racconta la ragazza. «Pian piano abbiamo imparato a conoscerci, tra noi si è instaurato un rapporto di intesa e di fiducia. Ora, quando mi guarda, è come se mi parlasse: non sempre è facile comprenderlo, ma se sbaglio un movimento mi fa subito capire il mio errore, magari drizzando le orecchie».

  • L’impegno di Ilaria alla fine è stato premiato: quando il mese scorso ha disputato a Fieracavalli, a Verona, i campionati italiani di Gimkana Western categoria Novice Youth (gare per teenagers), ha vinto il titolo montando sia Gery sia l’altra sua cavalla, Erbina.

«Anche lei è una purosangue araba. È con noi da 6 anni e mi ha dato sempre enormi soddisfazioni, ma la mia gioia più grande è aver portato Gery in gara», racconta Ilaria. «È un sogno che si è avverato e sono felice per lui che, da cavallo che nessuno voleva, si è preso la sua grande rivincita».

Ilaria va a cavallo da quando aveva 3 anni e in futuro vorrebbe trasmettere questa sua passione anche ad altri: «Grazie alle doti di questi splendidi animali, che comunicano con gesti e sguardi, anche chi ha problemi di apprendimento o di comunicazione può relazionarsi con loro. Il cavallo riesce a far sentire libero chiunque entri in contatto con lui».

 

Fonte: un articolo di Alessandra Vuga, tratto da Gente, 27/12/16

 

Il tuo animale domestico è venuto a mancare?

Nell’esprimerti il nostro più sincero dispiacere (ci siamo passati anche noi), ti offriamo il servizio di cremazione animali d’affezione, clicca ora su questo link. Scopri come puoi cremare il tuo animale e averne le ceneri in un’urna anche personalizzata.

Be Sociable, Share!

Sara & Simone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *