Far mangiare il tuo gatto: le dosi giuste!

Immagine correlata

Non lasciamo sempre a disposizione del micio il cibo secco, che è più calorico perché più concentrato.

La tendenza è di credere che il “povero” gatto sia vittima di un metabolismo lento e inefficace nel trasformare correttamente gli alimenti assunti. Anche questa convinzione è errata: spesso ci sembra di dare al nostro amico una scarsa quantità di cibo mentre in verità, il più delle volte, non ci rendiamo conto del reale apporto calorico dei croccantini.

  • Quindi, è bene fare chiarezza: 100 grammi di croccantini (mezzo bicchiere, per capirci) per gatti adulti giovani apportano circa 400 kcal, mentre 100 grammi di alimento umido apportano circa 100 kcal; il secco è, dunque, quattro volte più calorico dell’umido.

Poiché un gatto adulto di 4 kg, sterilizzato, che vive in casa dovrebbe assumere circa 200 kcal al giorno, bastano 30 grammi di croccantini più 80-100 grammi di umido per coprire ampiamente il suo fabbisogno calorico giornaliero!

  • Infine non diamogli, oltre al pasto quotidiano, avanzi di cucina e soprattutto occorre ribadire che il cibo non ha valenza sociale per i nostri felini domestici: non è, quindi, necessario arricchire la loro dieta (e la loro pancia!) con ulteriori extra.

 

Fonte: Amici di Casa, maggio 2017



zooplus.it

Be Sociable, Share!

Sara & Simone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *