Quando il cane abbassa la coda…

Asia (pastore belga), con la coda tra le gambe, in posizione remissiva…

Tutti conoscono il modo di dire “andarsene con la coda tra le gambe” riferito a uno scontro in cui il perdente non è stato semplicemente sconfitto, ma ha preso una batosta e si ritira coperto di vergogna.

La coda tra le gambe è una posa remissiva con cui il cane vuole mostrare agli altri membri del branco di essere innocuo e in una posizione di inferiorità.

Abbassando la coda, il cane copre le ghiandole anali che emettono il suo odore e così evita che gli altri cani annusino e capiscano esattamente chi è. È l’equivalente di una persona che esce dal tribunale dopo una condanna e si copre il volto con la giacca o il giornale per non essere ripresa dalle telecamere.

Il tabù della coda

I segnali della coda ritta o bassa si utilizzano anche tra i lupi. All’interno del branco i lupi abbassano la coda quando sono con il capobranco, perché tenerla alzata sarebbe un segno di sfida.

 

Fonte: estratto dal libro “Cani. Il linguaggio del corpo”, di Trevor Warner, trovi il libro su Amazon, a questo link

 

Il tuo animale domestico è venuto a mancare?

Nell’esprimerti il nostro più sincero dispiacere (ci siamo passati anche noi), ti offriamo il servizio di cremazione animali d’affezione, clicca ora su questo link. Scopri come puoi cremare il tuo animale e averne le ceneri in un’urna anche personalizzata.

Be Sociable, Share!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *