Problemi di toilette?

Risultati immagini per cane che fa pipi fuori

Per insegnare al nostro amico a “sporcare” fuori casa in modo semplice dobbiamo riuscire ad anticipare le sue esigenze.

  • Infatti, il bisogno di urinare ed evacuare emerge trascorsa la notte, al termine di ogni ciclo di sonno, poco dopo il pasto, a seguito di un’attività eccitatoria. Spetta quindi a noi, colte le diverse situazioni, mettere il cane nelle migliori condizioni.

Innanzitutto, dobbiamo recarci nel luogo in cui l’atto possa essere compiuto, avendo ben in mente che i substrati morbidi, come l’erba o la terra, aumentano le probabilità di una risposta corretta. Si tratta, infatti, di luoghi dove gli odori di altri cani e, in generale, della pura natura possono fungere da “stimoli attivatovi”, grazie all’olfatto: qualche breve spostamento con il naso a terra, ed ecco che il desiderio di svuotarsi diventa maggiore.

In questo momento è molto importante evitare qualsiasi comunicazione vocale che, anziché aiutare il cane, potrebbe causare distrazione. Le prime volte, in particolare se si tratta di un cucciolo o di un adulto non abituato a rilasciare all’esterno, possiamo dirgli “Bravo” e premiarlo.

  • In questo modo, il nostro amico effettuerà una duplice associazione: luogo di evacuazione e conseguenza piacevole. Facilmente, ripeterà lo stesso comportamento in circostanze analoghe.

 

Fonte: Amici di Casa, maggio 2017

 

Il tuo animale domestico è venuto a mancare?

Nell’esprimerti il nostro più sincero dispiacere (ci siamo passati anche noi),  ti offriamo il servizio di cremazione animali d’affezione, clicca ora su questo link. Scopri come puoi cremare il tuo animale e averne le ceneri in un’urna anche personalizzata. 

 

Be Sociable, Share!

Sara & Simone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *