Il cane: più è felice, meno abbaia!

Risultati immagini per cane che abbaia

Qualunque sia la causa dell’abbaiare, una corretta attività psicofisica giornaliera riduce le probabilità di un’eccessiva vocalizzazione.

Ogni cane, infatti, ha la necessità di soddisfare i propri bisogni, si tratti di correre, socializzare con altri cani, seguire una pista o svolgere, insieme al proprietario, azioni congeniali alla sua natura.

Tutte queste attività provocano nel cane un aumento del “piacere” e accrescono il suo benessere.

A livello fisiologico, infatti, viene incrementata la produzione di neurotrasmettitori come la dopamina e la serotonina che, insieme alle endorfine, consentono di raggiungere un adeguato equilibrio psicofisico.

  • Per ridurre l’abbaio, possiamo anche introdurre un’apposita parola, chiamata “segnale di interruzione”, che pronunceremo ogni qualvolta il nostro amico eccedesse con la voce.

Una volta condizionato alla risposta, possiamo lodarlo e premiarlo, proponendo un comportamento differente che verrà, anch’esso, altamente premiato. In breve tempo, questo segnale di “off” ci consentirà di intervenire anche nette situazioni più estreme.

 

Fonte: Amici di Casa, giugno 2017

 

Il tuo animale domestico è venuto a mancare?

Nell’esprimerti il nostro più sincero dispiacere (ci siamo passati anche noi), ti offriamo il servizio di cremazione animali d’affezione, clicca ora su questo link. Scopri come puoi cremare il tuo animale e averne le ceneri in un’urna anche personalizzata.

 

Be Sociable, Share!

Sara & Simone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *