Nostra figlia Elena di 3 anni vorrebbe un “fratello a quattro zampe”. Secondo lei come e quando possiamo decidere di accontentarla?

Risultati immagini per cucciolo di cane

Adottare un animale deve essere una scelta consapevole, fatta principalmente dai genitori e non per assecondare i capricci dei figli quanto, piuttosto, per educarli al rispetto dell’altro.

  • Il cucciolo che decideremo di far entrare in famiglia non dovrà essere considerato un giocattolo o un piccolo di uomo, ma andrà rispettato nella sua diversità, quindi sarà importante educare Elena a trattarlo e a comunicare con lui nel modo più giusto.

Con i bambini questo non è difficile perché sono naturalmente orientati verso gli animali e non hanno tutte le sovrastrutture degli adulti. Nella maggior parte dei casi, perciò, basta dire loro di non essere troppo irruenti nelle manifestazioni affettive.

Molte ricerche confermano l’ipotesi che un animale favorisca nei bambini l’integrazione e la responsabilizzazione, oltre al fatto, non trascurabile, che un animale è in grado di offrire molto affetto a tutta la famiglia.

L’età di vostra figlia va benissimo per iniziare questo nuovo rapporto, mentre non è il caso di adottare un animale subito dopo la nascita di un bambino per ovvi motivi di gestione del tempo e dei cambiamenti familiari.

  • Gli animali più indicati sono il cane e il gatto per la loro forte espressività comportamentale; sconsiglio invece animali che dovrebbero essere costretti a vivere reclusi come uccellini, criceti o pesci.

 

Fonte: una risposta di Michela Pettorali dottoressa veterinaria – Tratto da Nuovo Consumo, luglio/agosto 2017



zooplus.it – saldi estivi – 2017

Be Sociable, Share!

Sara & Simone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *