Il gatto ha bisogno di uscire e di incontrare i suoi simili…

Immagine correlata

Il gatto non è un animale da branco ma questo non significa che ami stare completamente solo.

I piccoli felini, in natura vanno sempre a caccia da soli e per questa pratica sono stati sempre additati come animali solitari e indipendenti, quasi avulsi da qualunque contesto sociale. In realtà, alla luce delle ultime ricerche sull’argomento, soprattutto da quando la civiltà li ha inseriti in un ambiente domestico nel quale sembrane trovarsi molto bene, si possono considerare quasi con certezza animali tutt’altro che solitari.

  • Con l’influenza sempre più attiva dell’uomo, insomma, il gatto ha aumentato la sua socialità. In alcuni casi nascono persino amicizie profonde anche con animali selvatici o cani. Spesso a generare disturbi comportamentali come graffi eccessivi, bisogni fuori luogo e atteggiamenti molesti è proprio una profonda sofferenza della solitudine.

Tuttavia, la vita in casa per ovvi motivi limita gli incontri e, se molto positiva in un senso, chiude un po’ gli orizzonti del micio nel quale tendono ad acuirsi l’indole gelosa e possessiva.

Per evitare di avere un gatto ai limiti della sociopatia sarebbe utile permettergli di confrontarsi con il mondo esterno dandogli accesso a un balcone e magari permettendogli di incontrare, anche in condizioni protette, qualche suo simile.

 

Fonte: Amici di Casa, agosto 2017

 

 

Il tuo animale domestico è venuto a mancare?

Nell’esprimerti il nostro più sincero dispiacere (ci siamo passati anche noi),  ti offriamo il servizio di cremazione animali d’affezione, clicca ora su questo link. Scopri come puoi cremare il tuo animale e averne le ceneri in un’urna anche personalizzata.

 

Be Sociable, Share!

Sara & Simone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *