La triste storia del cane Angelo: condannati i 4 aguzzini!

Per una volta, giustizia è stata fatta!

Il giudice monocratico del Tribunale di Paola, Alfredo Cosenza, ha condannato al massimo della pena (16 mesi di reclusione) i quattro ragazzi che lo scorso giugno avevano brutalmente torturato e ucciso un cane randagio, poi ribattezzato Angelo, a Sangineto (Cosenza).

I quattro avevano dato prova di una violenza inaudita, prendendo a bastonate il povero Angelo, che infine era stato impiccato a un albero, e postando il video su Facebook.

  • Triste anche l’omertà del paese, che aveva cercato di coprire i ragazzi, per nulla pentiti del gesto compiuto. Purtroppo Angelo non c’è più, ma forse per la prima volta si è voluto affermare un “no” deciso contro la violenza sugli animali con questa condanna esemplare.

Nonostante sia stata concessa loro la sospensione condizionale, gli aguzzini di Angelo dovranno prestare sei mesi di volontariato e pagare 2.000 euro di risarcimento danni per ciascuna parte civile, oltre alle spese legali.

 

Fonte: Amici di Casa, agosto 2017

 

Il tuo animale domestico è venuto a mancare?

Nell’esprimerti il nostro più sincero dispiacere (ci siamo passati anche noi),  ti offriamo il servizio di cremazione animali d’affezione, clicca ora su questo link. Scopri come puoi cremare il tuo animale e averne le ceneri in un’urna anche personalizzata. 

Be Sociable, Share!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *