Alla scoperta del Weimaraner!

Un mantello liscio, grigio unicolore e un aspetto raffinato e aristocratico, sono le caratteristiche principali di questo cane da caccia di taglia medio-pesante. Ha mascelle molto forti e poco stop.

Conosciuto originariamente come Weimar Pointer, deriva da altri cani da caccia tedeschi, molti dei quali hanno avuto grande successo in altre nazioni.

Questa infaticabile razza ha arti lunghi e muscolosi, un buon senso dell’olfatto, un carattere obbediente e amichevole, quindi tutti gli attributi per essere un buon cane da caccia per tutti i tipi di selvaggina e su tutti i terreni. È una delle sole sette razze di cani da caccia che può cacciare, puntare e riportare.

  • Vi sono Weimaraner a pelo raso e a pelo lungo, quest’ultima varietà però non è ancora riconosciuta ufficialmente negli Usa. Il colore del pelo è un poco più chiaro sulla testa e sulle orecchie.

STORIA Vi sono molte teorie sulla storia di questa razza, alcune più probanti di altre. Ad esempio una teoria suggerisce che il Weimaraner sia una mutazione, per quanto riguarda il colore, e che ascenda ad antiche razze da caccia tedesche. Può essere che il progenitore sia stato un German Braken, o che sia il risultato di incroci tra un Pointer con mantello standard e uno sconosciuto Pointer giallo, voluti dal granduca Carlo Augusto di Weimar.

NOTA Le esatte origini sono dubbie. Comunque risalgono al 1600, quando fu dipinto da Van Dyck.

Nazione d’origine Germania
Classificazione Cane da caccia
Origine 1600
Taglia 56-69 cm
Peso 32-39 Kg
Carattere Amichevole e sicuro

Fonte: La Biblioteca della Natura – Cani – di David Alderton




Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *