Origini del gatto Bengala…

Incroci tra piccoli gatti selvatici e gatti domestici sono documentati da più di un secolo e alcuni di questi ibridi sono stati esibiti in mostre feline nel periodo vittoriano.

  • Circa dieci specie sono state utilizzate per nuove razze e alcuni incroci sono diventati popolari negli anni Sessanta.

Il Bengala è emerso nel 1963 da un programma di allevamento della scienziata e genetista americana Jean Sugden, la quale incrociò un gatto domestico con una femmina asian (gatto leopardo), cercando di trasferire nella specie domestica il disegno selvatico.

 

Fonte: tratto da “La Biblioteca della Natura – Gatti“, di David Alderton




Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *