Panleucopenia: preveniamo!

L’esordio della malattia è caratterizzato da febbre fino a 41 ° centigradi, apatia e mancanza di appetito. I mici colpiti possono assumere una tipica postura, con il ventre appoggiato sul pavimento, le zampe anteriori estese in avanti, il muso rivolto verso il basso.

Se non si interviene, il decesso può avere luogo entro tre-quattro giorni dalla comparsa dei primi sintomi.

Fortunatamente la panleucopenia felina può essere evitata mediante la vaccinazione specifica, che può essere effettuata presso qualunque struttura veterinaria.

La prima dose di vaccino va inoculata intorno ai due mesi di età, avendo l’accortezza di trattare gattini già sottoposti a sverminazione e in buono stato di salute. Successivamente, vanno eseguiti due “richiami”, ciascuno a distanza di circa quattro settimane, in modo da garantire una valida protezione anticorpale di base.

  • L’esecuzione delle altre dosi, da ripetere al compimento dell’anno di età e in seguito in media ogni tre anni, consente di mantenere un buon livello di immunità, indispensabile per scongiurare problemi futuri. Come sempre, chiediamo consiglio al nostro veterinario che stabilirà il piano di richiami più adeguato alle abitudini di vita del nostro micio.

 

Fonte: Amici di Casa, marzo 2018




Be Sociable, Share!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *