Gatti: guarire… con la dieta!

Se il micio è convalescente la sua razione deve avere un’elevata concentrazione energetica, necessaria per soddisfare i suoi fabbisogni permettendo da un lato di ridurre il volume del pasto e diminuendo dall’altro il lavoro dell’apparato gastrointestinale. In questo modo dovrebbe anche essere più facile per il gatto recuperare peso.

La percentuale di proteine del pasto deve essere piuttosto elevata, per promuovere il ripristino della massa muscolare e dell’appetibilità, stimolando l’immunità in caso di carenza proteica.

  • Una quota di anti-ossidanti, poi, è utile per ridurre lo stress ossidativo e neutralizzare l’azione dei radicali liberi: le vitamine C ed E, la luteina e la taurina sono utili allo scopo e dovrebbero essere sempre presenti nella ciotola di un gatto convalescente.

Gli ingredienti dovrebbero essere altamente digeribili, anche per sopperire alla diminuzione degli enzimi digestivi e assicurare un apporto massimale di nutrienti. Da non dimenticare, infine, gli acidi eicosa-penta-enoico (EPA) e docosa-esaenoico (DHA), acidi grassi a lunga catena della serie omega-3, che partecipano all’integrità della mucosa intestinale.

 

Fonte: Amici di Casa, marzo 2018

Felix adulto umidi per gatti cibo in busta – 96 Pouches
€45,43
Acquistalo su Amazon.it

Felix adulto umidi per gatti cibo in busta - 96 Pouches

 

Be Sociable, Share!

Sara & Simone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *