Pulito… sei ancora più bello!

Quando si condivide la propria vita con un animale domestico, cane o gatto che sia, è utile ricordare che anche lui necessita di cure per il proprio benessere, specialmente per quanto riguarda l’igiene. E allora cominciamo dal bagnetto e dal suo pelo. Ecco cosa fare e non fare

Chi non vorrebbe accanto un amico a quattro zampe sempre pulito e profumato? Con qualche piccolo e utile accorgimento fai da te è possibile farlo comodamente anche a casa. Ricordate che il cane ha un PH pari a 7, quindi i prodotti che acquistiamo per noi (con un PH 5) non sono adatti all’animale.

Cosa posso usare per lavarlo a casa?

Prima di tutto va valutata la tipologia del suo manto, la lunghezza ed eventuali allergie. In commercio si trovano diversi prodotti studiati apposta per loro ma un rimedio “casalingo”, è senz’altro l’aceto. Questo liquido ha, infatti, un PH molto basso ed è perfetto per profumare il mantello, evitando cattivi odori.

  • Come alternativa “green” anche il latte di avena, perfetto per la cute e l’idratazione o l’olio di neem, altro ottimo rimedio naturale ideale per le sue proprietà repellenti e antisettiche. Perfetti anche tutti quei prodotti a base di camomilla, calendula, aloe vera, argilla verde e olio di ricino.

Gli occhi e le orecchie

Preparate una miscela con mezzo cucchiaino di sale grosso sciolto in 100 ml di acqua calda. Dopo aver mescolato, fate raffreddare e conservate in frigorifero. L’applicazione del liquido, attraverso un batuffolo di cotone, deve avvenire con il liquido a temperatura ambiente. Per le orecchie basterà aggiungere qualche goccia di olio d’oliva. Non usate mai il cotton-fioc!

Muso

Un cane sano avrà sempre il musino umido. Nel caso dovesse avere delle crosticine si possono rimuovere utilizzando un batuffolo di cotone imbevuto con acqua tiepida.

Lavaggio a secco

Se si è sprovvisti di due cose fondamentali come lo shampoo ma soprattutto l’acqua, è possibile lavare il cane o il gatto a “secco”. Basterà acquistare del bicarbonato di sodio al quale aggiungere qualche goccia di olio essenziale come quello alla lavanda. Con la polvere ottenuta dovrete cospargere il pelo del cane, utilizzando magari un morbido panno o una spazzola. Dopo aver lasciato in posa per qualche minuto, spazzolate contropelo per eliminare i residui della polvere.

DA SAPERE

  • Asciugatelo bene perché l’umidità aiuta la formazione di batteri e acari.
  • Le orecchie in generale di tutti i cani sono molto sensibili. Per questo motivo, prima di cominciare a fargli il bagnetto, mettetegli sempre dei tappi nelle orecchie, utilizzando semplicemente del cotone o della carta igienica. Questo eviterà che possa entrargli dell’acqua o peggio ancora del sapone.

 

Fonte: un articolo di Massimo Corti – Can Felice www.canfelice.it – tratto da Visto Speciale Pet – ago/sett 2017




Be Sociable, Share!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *