Alla scoperta del Cao de Agua!

Non è una razza ancora molto diffusa in Italia, ma chi ha la fortuna di imbattersi in un cao de agua portoghese se ne innamora subito.

«Secondo alcuni, discende dai cani sacri che vivevano nel Golfo Persico intorno al VI secolo a.C., portati in Spagna dai Fenici», spiega l’allevatrice toscana Fabiana Bazzani (dolusiadas.org).

«Altri ritengono che i suoi antenati fossero pastori marocchini, sbarcati nella penisola iberica con gli Arabi. Di certo in Portogallo, dove si è radicato, aiutava i pescatori avvistando i banchi di pesci, riacciuffando quelli sfuggiti alle reti, reggendo le gomene, tirando le cime in porto. Da qui il suo nome: “cane d’acqua”.

Su alcuni pescherecci gli veniva addirittura riconosciuto uno stipendio. Con il declino della pesca la razza rischiò però l’estinzione: per fortuna nel 1934 Vasco Bensaude, armatore e cinofilo, iniziò a cercare in Portogallo gli esemplari superstiti. Ancora oggi è un cane che si incontra raramente in Europa mentre è più conosciuto negli Stati Uniti: anche Barack Obama ne ha uno».

LE CARATTERISTICHE FISICHE

  • «È un cane di taglia media, proporzionato e muscoloso. I maschi pesano dai 19 ai 25 chili, le femmine dai 16 ai 22. Il pelo può essere lungo, ondulato e lucido, a crescita veloce, oppure corto e riccio, più lento a crescere», prosegue l’allevatrice. «I colori più comuni sono il nero e il nero/bianco; meno frequenti i marroni e i marroni/bianchi. Il cao de agua non ha sottopelo e non va in muta, la cute produce poco sebo e quindi non emana cattivi odori. In genere è ben tollerato anche dagli allergici, anche se è sempre bene fare delle prove prima di prenderlo».

UN AMICO PER TUTTI

A parte l’aspetto da orsacchiotto, quello che davvero rende unico il cao de agua è il carattere. «È un amico affettuoso e socievole che si “innamora” letteralmente dei proprietari. Adora il contatto fisico, quindi appena potrà ti metterà il muso in grembo o accosterà una zampa al tuo piede», assicura Fabiana Bazzani.

«Lavorare sulle barche a stretto contatto con l’uomo ne ha plasmato il carattere rendendolo un cane dai mille pregi. Sensibile e versatile, è il compagno perfetto per tutti e in tutte le occasioni: sarà giocherellone con i bambini, calmo con gli anziani, dinamico e competitivo al fianco di uno sportivo e in gara.

I cuccioli imparano velocemente e difficilmente piangeranno o si rattristeranno per il distacco dalla mamma, perché già da piccoli sono adattabili e sicuri di sé. Da adulto sarà allegro ma obbediente, vivace e deciso ma controllato ed equilibrato. Infine, in genere convive bene sia con gli altri cani sia con i gatti».

  • E, naturalmente, se gli darai modo di avere a che fare con l’acqua sarà un cane ancora più felice.

 

Fonte: un bellissimo articolo di Laura Zoccoli, su Starbene, 5/06/18

 

Il tuo animale domestico è venuto a mancare?

Nell’esprimerti il nostro più sincero dispiacere (ci siamo passati anche noi), ti offriamo il servizio di cremazione animali d’affezione, clicca ora su questo link. Scopri come puoi cremare il tuo animale e averne le ceneri in un’urna anche personalizzata.

Be Sociable, Share!

Sara & Simone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *