Mal di mare e mal d’auto: anche i nostri animali soffrono di chinetosi!

Gli animali di casa fanno parte della famiglia. Condividono tutto con noi.

Anche il mal d’auto. Marco Melosi, presidente dell’Associazione nazionale medici veterinari, lo conferma:

  • «Cani e gatti soffrono di disturbi legati allo spostamento in auto in percentuali elevate, soprattutto i cani. Non c’è distinzione di taglia o razza, alcuni cani ne soffrono altri no. E i cuccioli più degli adulti. Il meccanismo scatenante è lo stesso degli uomini, anche i sintomi sono gli stessi, con l’aggravante che il cane vomita con più facilità rispetto all’uomo».

Qualcosa, però, si può fare per aiutare il cane di casa (anche il gatto) ad affrontare un viaggio in auto. «Il primo consiglio è quello di abituare gradualmente l’animale all’auto. Se si deve affrontare un viaggio lungo, è consigliabile iniziare prima con delle uscite brevi per abituarlo. Poi, ovviamente, programmare pause per fargli prendere aria e controllare la salivazione: se aumenta, probabilmente stanno arrivando la nausea e il vomito».

E se tutto questo non bastasse, esistono farmaci veterinari specifici (il principio attivo è il maropitant), iniettabili e in compresse, che garantiscono dalle 12 alle 16 ore senza vomito.

 

Fonte: estratto da un bel servizio di Massimo Murianni su Ok Salute e Benessere, luglio/agosto 2018

Leggi anche questi articoli, li trovi a questo link

 

Il tuo animale domestico è venuto a mancare?

Nell’esprimerti il nostro più sincero dispiacere (ci siamo passati anche noi), ti offriamo il servizio di cremazione animali d’affezione, clicca ora su questo link. Scopri come puoi cremare il tuo animale e averne le ceneri in un’urna anche personalizzata.

Be Sociable, Share!

Sara & Simone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *