Cane Barbone: storie di Barboni importanti!

Probabilmente non c’è razza più rappresentata del Barbone nell’ambito della Rivoluzione francese e delle guerre napoleoniche, e questo dimostra il grande apprezzamento da sempre riservato alla razza in Francia.

Tra i soggetti più noti, un ruolo di primo piano spetta a Moustache, un Barbone nero nato in Normandia nel 1799. Stando a molte fonti dell’epoca, il cane divenne la mascotte di un reggimento di granatieri francesi, prendendo parte alla battaglia di Marengo combattuta nel giugno del 1800 tra le forze guidate da Napoleone e l’esercito austriaco.

Nel 1805 lo ritroviamo sul campo di battaglia di Austerlitz, dove si rese protagonista di un atto eroico: mentre un portabandiera francese veniva ferito a morte, Moustache riuscì a recuperare il vessillo napoleonico sottraendolo ai nemici.

Tra i proprietari famosi troviamo il filosofo Arthur Schopenhauer e Beethoven.

Protagonista delle cronache dell’epoca fu anche il Barbone nero Menelik che, durante il terremoto di Messina del 1908, svegliò due fratellini permettendo loro di mettersi in salvo.

 

Fonte: Amici di Casa, luglio 2018




Be Sociable, Share!

Sara & Simone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *