Gatti: una vera e propria società felina!

Come in una piramide in cui il gatto dominante è al vertice, sotto di lui gli altri individui hanno un’organizzazione quasi feudale, giù giù fino ai soggetti più giovani o ai maschi castrati, che scendono il più in basso possibile nella scala gerarchica felina.

Questa struttura è assai rigida, anche se è possibile assistere a veri e propri ribaltamenti di ruoli quando un individuo si indebolisce, viene castrato o viene battuto nella lotta da un altro più forte.

Le femmine di una comunità hanno un’organizzazione tipicamente matriarcale: la gatta madre di più gattini ha la posizione predominante, quella sterilizzata scende invece molto in basso nella scala sociale. A differenza di quanto si può osservare in altre società animali, il maschio dominante non ha privilegi particolari nel corteggiamento delle femmine, le quali si accoppiano anche con soggetti che hanno una posizione poco importante.

Al capo della comunità felina spetta comunque la porzione di territorio più ampia: è quindi il territorio e non il sesso a determinare lo stato sociale di un gatto.

GERARCHIE DA RISPETTARE

Quando un gatto deve entrare in una casa in cui si trovano già altri animali, è preferibile che sia molto giovane piuttosto che un micio adulto, per facilitarne l’accettazione da parte degli altri inquilini.

Cercate di evitare contatti tra gli animali finché il micio non avrà potuto esplorare completamente il nuovo ambiente, quindi permettete all’animale che già vive in casa di entrare nel locale che avete riservato al nuovo venuto, e controllate da vicino i primi approcci. Probabilmente questi saranno inizialmente un po’ tesi e poco amichevoli, ma in breve tempo dovrebbero normalizzarsi e tra loro potrà nascere una solida amicizia.

Cercate di non fare nascere inutili gelosie e dimostratevi ugualmente affettuosi con ogni animale con cui convivete, senza concedere particolari privilegi a nessuno.

  • I gatti danno molta importanza al proprio territorio, quindi siate pazienti e aspettate che si crei il giusto equilibrio sociale tra i diversi occupanti della vostra casa. Tenete inoltre presente che è molto più facile che un nuovo micino sia accettato da un cane, animale tendenzialmente portato alla socialità e con il quale potrà creare un vero legame d’amicizia, piuttosto che da un vecchio gatto, il cui istinto individualista e territoriale lo potrebbe indurre a cercare di scacciare lo sfortunato invasore.

 

Fonte: Gatti come noi, calendario 2018 – Demetra

 




Be Sociable, Share!

Sara & Simone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *