Quanto costa un gatto all’anno?

 

1) LE DIMENSIONI
In fatto di dimensioni, i mici hanno una gamma decisamente più limitata dei cani. Un gatto pesa in media 4-5 kg, con punte minime di 2-3 kg e massime di 12-13 kg nel caso dei maschi castrati di razze giganti come Maine Coon, Norvegese delle Foreste e Siberiano. L’altezza media è di circa 30 cm mentre la lunghezza media si attesta attorno ai 50 cm, cui vanno aggiunti altri 30 di coda. Insomma, a un micio affettuoso basta anche un monolocale di città.

2) L’ISCRIZIONE ALL’ANAGRAFE
L’inserimento di un microchip e la successiva registrazione all’Anagrafe Nazionale Felina (www.anagrafenazionalefelina.it) da parte del veterinario sono prassi facoltative, ma caldamente consigliate. Il costo medio è di € 70-100.

3) I CONTROLLI MEDICI REGOLARI
Deve fare almeno due visite mediche all’anno sia per controllare lo stato di salute sia per sottoporsi alle vaccinazioni di base (vaccino pentavalente + antirabbica) e alla profilassi contro la filaria.

4) IL PREZZO
Al gattile non costa nulla, un gatto di razza può costare qualche centinaio di euro se acquistato da privati, un migliaio (o più) da allevamento e dotato di pedigree. Un maschio da riproduzione costa più di un maschio da compagnia. I gatti da gattile sono vaccinati e spesso sterilizzati, quelli da privati raramente vaccinati, i gatti da allevamenti sono vaccinati e con il microchip inserito.

5) I COSTI DI MANTENIMENTO
La lettiera può essere acquistata al supermercato; quanto al cibo, è bene alternare crocchette di buona qualità e proteine fresche. I gatti sono difficili e di solito occorre provare diverse pappe prima di trovare l’ideale. Le spese mediche extra sono costose e dipendono dalle condizioni e dall’età del gatto. In sintesi: 600-650 euro l’anno (sterilizzazione ed extra medici esclusi).

 

Fonte: estratto da un bellissimo servizio di Anissia Becerra, su Airone, marzo 2017




Be Sociable, Share!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *