Alla scoperta del Bobtail Giapponese (gatto a pelo corto)…

Gatti con coda anomala sono ben documentati in molte parti dell’Asia. Il gene responsabile di questa mutazione è stato probabilmente introdotto in Giappone dai primi gatti provenienti dalla Cina circa 1000 anni or sono.

I gatti asiatici con code tronche e piegate potrebbero avere origini comuni con i Bobtail giapponesi, ma non esiste alcun legame tra i Manx e i Bobtail, che sono considerati due mutazioni a sé stanti, completamente separate.

La razza bobtail ha una lunga storia nel nativo Giappone, ma è ancora poco diffusa nel resto del mondo, salvo gli Stati Uniti. La coda del Bobtail giapponese è lunga circa 10 cm ed è piuttosto rigida, perché le vertebre sono virtualmente fuse. Viene tenuta curva quando il gatto è a riposo, ma quando cammina può stare all’insù.

ROSSO E BIANCO

La coda del Bobtail ha il pelo più lungo del resto del corpo, e, soprattutto quando è tenuta diritta, ha l’aspetto di un pompon.

Caratteristiche La colorazione è una caratteristica importante in questa razza e la varietà squama con bianco (chiamata Mi-ke) è quella preferita. Il Rosso e bianco è quasi altrettanto popolare. Non vi è alcuna limitazione nei colori di questa razza, ma le varietà bicolori sono più comuni di quelle con il mantello monocromo. Altre caratteristiche distintive di questa razza sono gli zigomi alti e gli occhi ovali e obliqui.

NOTA Il Bobtail è stato importato negli Stati Uniti nel 1968.

  • Luogo d’origine Giappone
    Progenitori A pelo corto senza pedigree
    Anno d’origine 1000
    Varietà a pelo corto Bobtail giapponese a pelo lungo rosso e bianco
    Temperamento Affettuoso

 

Fonte: “La Biblioteca della Natura – Gatti“, di David Alderton

 

Il tuo animale domestico è venuto a mancare?

Nell’esprimerti il nostro più sincero dispiacere (ci siamo passati anche noi), ti offriamo il servizio di cremazione animali d’affezione, clicca ora su questo link. Scopri come puoi cremare il tuo animale e averne le ceneri in un’urna anche personalizzata.

 

Be Sociable, Share!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *