Aiuto: ho perso il gatto!

Fonte immagine: https://www.amoreaquattrozampe.it/gatti/conquistare-la-fiducia-di-un-gatto/4461/6/

 

I comuni volantini utilizzati per la ricerca del gatto scomparso non sempre aiutano a ritrovarlo se si è nascosto e rimane silenzioso in qualche anfratto nei paraggi.

I volantini, quindi, dovrebbero essere usati solo come supporto a una ricerca primaria che comporta un’ispezione dettaglia del territorio. Si verificano molti casi in cui i gatti che risultavano smarriti erano in realtà solo cinque-sei case di distanza, nascosti dentro il cortile di un vicino, disorientati e incapaci di tornare a casa.

Il temperamento individuale di un gatto può influenzare la distanza di fuga e la possibilità di essere avvicinato dalle persone. Per questo motivo è importante tener conto del carattere del gatto. Un micio pauroso e diffidente sarà più probabile che si nasconda nelle vicinanze ma si avranno pochi o nessun avvistamento. Se invece il gatto è socievole e sicuro, potrebbe allontanarsi maggiormente (anche due o tre chilometri) e si dovranno adottare altre tecniche di ricerca.

Fonte: Amici di Casa, marzo 2018

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *