Obedience: uno sport “mentale” per il cane!

Fonte immagine: http://www.iltuocane.it/sport-cinofili/311-sport-cinofili-cos-e-l-obedience.html

 

OBEDIENCE
Una disciplina più tranquilla in cui però è richiesto molto autocontrollo è l’Obedience. Il proprietario trasmette delle competenze al cane, come per esempio la condotta, il riporto o il controllo a distanza, per eseguirle in gara nella maniera più precisa possibile. In questo caso il fine è quello di insegnare all’animale un comportamento controllato e collaborativo. Questa disciplina è molto meno dinamica delle altre, ma impegna talmente tanto mentalmente che il cane a fine allenamento ha bisogno di riposarsi alla stessa maniera di un cane agilitista.

RALLY OBEDIENCE
Anche questa disciplina può essere praticata da tutti i tipi di cani ed è nata proprio per migliorare progressivamente la comunicazione tra animale e padrone. Il cane, seguendo il proprio conduttore, deve completare una serie di esercizi per finire il percorso con meno errori possibili ed entro un tempo prestabilito. Ciò che conta in questo sport non è la velocità, ma la sincronia che si stabilisce tra il passo del proprietario e quello del cane.

L’allenamento consiste nel condurre l’animale seguendo una serie di cartelli, descrittivi di un esercizio specifico come la condotta o il richiamo, che vengono posizionati in sequenza per formare un percorso.

Se si decide di iniziare un’attività cinofila con un cucciolo, è indispensabile attenersi ai soli esercizi propedeutici, evitando attentamente i salti alti, gli scatti o le lunghe corse per non danneggiare la struttura ossea del piccolo, che è ancora in formazione.

Tutte queste discipline sono indicate anche per risolvere alcune problematiche caratteriali del cane come insicurezza, scarsa autostima, difficoltà di concentrazione. La gioia, il rispetto e l’entusiasmo che scaturiscono dal giocare e dall’allenarsi insieme sono sicuramente i migliori ingredienti per costruire un binomio vincente.

Fonte: tratto da un servizio di Massimo  Perla su L’Arca di Noè, maggio 2018

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *