Animali di casa: piccola guida a coccole e carezze!

Animali di casa: piccola guida a coccole e carezze!

Carezze, ma quanto sono importanti per i nostri cani e i nostri gatti? E c’è un modo giusto e uno sbagliato di farle?

«Coccole e carezze sono importanti perché sono piacevoli ed esprimono affetto, ma può anche capitare che non siano ben accette: un cane può ringhiare, un micio graffiare o scappare, oppure semplicemente gli amici a quattro zampe possono sopportare le nostre effusioni con rassegnazione», spiega il dottor Franco Botta (veterinariobotta.it).

  • «Di fronte a questi atteggiamenti non bisogna restare delusi, è bene invece fermarsi un attimo e riflettere: se l’animale ha reagito così forse è perché le coccole sono state fatte nella maniera o nel momento sbagliati».

Quando non è il caso di farle

Che l’amore di un pet sia un toccasana contro lo stress è vero, questo non significa però che accarezzarlo quando sei agitata sia una buona idea:

  • «Le coccole devono essere un momento positivo per te e per lui, se quando sei irritata accarezzi il cane o il gatto probabilmente questo ti aiuterà a tranquillizzarti ma la tua tensione nervosa passerà all’animale. La raccomandazione è invece quella di dedicarsi al proprio pet quando si è tranquilli e sereni: lui di certo apprezzerà».

E se invece si è tristi? «Lo sentirà, ma se sei calma accetterà le tue carezze e ti starà vicino».

Non esagerare

«Un errore frequente è quello di riempire il proprio pet di moine perché lo si vede sempre come un cuccioletto. In questo caso io invito i proprietari a ricordarsi della vera età del proprio amico: il tuo cagnolino ha 8 anni? Bene, è come se avessi davanti un signore ultracinquantenne ed è quindi normale che non abbia sempre voglia di essere coccolato. No quindi alle overdose di carezze e non solo con gli animali di una certa età: trattieniti anche quando il tuo amico mangia o dorme, a nessuno piace essere svegliato durante la siesta o toccato mentre addenta un buon boccone!».

I punti sì e i punti no

Ogni animale è diverso, ma in generale diciamo che i cani non amano che gli si tocchino testa e coda, penseranno “fantastico” invece se gli accarezzi il petto, abbastanza gradito anche le carezze su fianchi e schiena. Micio apprezzerà invece i grattini sotto mento e orecchio e le carezze sul dorso, ma non si farà neanche sfiorare la pancia.

 

Fonte: un articolo di Laura Zoccoli, su Starbene, 29/10/19

Fonte immagine: https://flipboard.com/@foxlifeit

 

 

Il tuo animale domestico è venuto a mancare?

Nell’esprimerti il nostro più sincero dispiacere (ci siamo passati anche noi), ti offriamo il servizio di cremazione animali d’affezione, clicca ora su questo link. Scopri come puoi cremare il tuo animale e averne le ceneri in un’urna anche personalizzata.

 

Be Sociable, Share!

Sara & Simone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *