Cornish rex, il gatto che seduce!

Cornish rex, il gatto che seduce!
Per molto tempo le storie e le leggende sulle origini del Cornish rex si sono moltiplicate.

Infatti, ai più non bastava una semplice e naturale mutazione genetica, si voleva rendere questo gatto protagonista di un’avventura più affascinante. A supportare questa “teoria” c’era il luogo di nascita del primo cucciolo di rex, la mitica Cornovaglia, da sempre terra di leggende e di storie magiche.

In realtà, nella tranquilla penisola affacciata sul mare avvenne tutto naturalmente, in una fattoria a Bodmin Moor: era il 21 luglio 1950. Doveva essere una giornata come le altre, ma a un certo punto, qualcosa non andò per il verso giusto e, infatti, la signora Ennismore si accorse che nella cucciolata della sua gatta c’era un cucciolo diverso: lei ancora non lo sapeva, ma era nato il primo Cornish rex.

  • Ma qual era la caratteristica di questi nuovi esemplari felini?
  • Si poteva già parlare di una nuova razza?

Fu solo nel 1960, infatti, che si riparlerà dei Cornish rex. È grazie a Stirling Webb che si riescono a rintracciare gli esemplari superstiti di Cornish rex e a dare nuovo impulso a questa varietà felina.

L’esperto catofilo, per ricostruire le condizioni originarie che secondo i suoi studi avevano potuto dare origine alla razza, crea un cocktail felino sfruttando le caratteristiche di tre varietà. L’ingrediente principale è rappresentato dal Siamese che darà un importante apporto ma che, nello stesso tempo, differenzierà la struttura morfologica.


  • Definito anche il “levriero dei gatti” per le forme e le movenze aggraziate, ha pelo corto e riccio.

Inoltre, il Cornish rex ha una temperatura corporea più alta degli altri gatti e, di conseguenza, è più freddoloso: attenzioni quindi alle correnti d’aria e ad asciugarlo bene quando gli facciamo il bagno.

Generalmente però è un gatto solido, raramente malato, a meno che non sia lasciato solo con un sacchetto di croccantini che finirà in men che non si dica, senza troppi complessi di colpa! Insomma l’avrete capito: è un inguaribile ingordo e non si ferma fino a quando non vede il fondo della ciotola!

 

Fonte: estratto da un bel servizio su Amici di Casa, 2017
Fonte immagine: https://www.passioneperigatti.it/cornish-rex-gatto/

 

 




Be Sociable, Share!

Sara & Simone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *