Il mio cane, un labrador, urina poco e male. Cosa posso fare per aiutarlo?

Il mio cane, un labrador, urina poco e male. Cosa posso fare per aiutarlo?

È importante capire il perché ed è indispensabile una visita dal medico veterinario. Nella migliore delle ipotesi il collega potrebbe fare la diagnosi di cistite, un’infiammazione della vescica che può dipendere dalla colonizzazione da parte di batteri.

Può essere acuta o cronica e può presentarsi in cani di qualsiasi età. Anche se la causa principale è un’infezione per via ascendente a partire dalla flora batterica fecale, può provenire anche dall’ambiente oppure dalle vie riproduttive o urinarie inferiori. I fattori predisponenti possono essere atonia vescicale, calcoli urinari, neoplasie e malattie metaboliche, come diabete mellito, oppure chemioterapia e uso di immunosoppressori.

Il segno più frequente di cistite nei cani è l’aumento della frequenza della minzione con una minore quantità di urina, talvolta accompagnata da sangue. Sono comuni anche la minzione in luoghi insoliti e l’incontinenza.

Per la diagnosi verranno eseguite una analisi delle urine con esame del sedimento per valutare la presenza di renella e un’eventuale urinocoltura che permette di diagnosticare con precisione l’origine infettiva della cistite e di curarla con l’antibiotico appropriato. È necessario anche fare radiografie ed ecografie per escludere calcoli urinari, tumori o difetti congeniti del sistema urinario.

Fonte: un articolo di Michela Pettorali, tratto da Nuovo Consumo, maggio 2020
Fonte immagine: https://commons.wikimedia.org/wiki/File:Labrador_Retriever_(1210559).jpg

Be Sociable, Share!

Sara & Simone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *