Ma è vero che i gatti possono bere il latte al posto dell’acqua?

Questo falso mito è particolarmente diffuso perché l’immagine di un gatto che beve da una ciotola di latte fa parte dell’immaginario collettivo ed è difficile da sradicare: è da quasi ottant’anni che vediamo Tom e Jerry litigare per un po’ di latte!

VERITÀ

Vero è che i gatti possono essere ghiotti di panna dato il suo elevato contenuto di grassi, ma il latte che compriamo ne contiene pochi. In più il latte contiene lattosio, che per alcuni gatti è difficile da digerire e può provocare diarrea.

Per quanto piccole quantità di latte possano essere tollerate dai gatti, l’acqua rimane per loro quindi il liquido migliore da assumere, poiché svolge un ruolo importante per la circolazione, la digestione e la rimozione delle sostanze di rifiuto.

  • È importante che l’acqua venga consumata regolarmente, per sostituire l’umidità persa dal gatto attraverso la respirazione e la pelle. I gatti tuttavia per natura non amano bere acqua e la assumono principalmente attraverso il cibo.

Con l’evoluzione sono diventati bevitori di acqua corrente, ecco perché spesso li sorprendiamo a bere da un rubinetto che perde. Investire in una fontanella può essere una buona idea per i padroni di mici.

 

Fonte: tratto da un bel servizio di Alice Neri, su Vero Salute febbraio 2018




Be Sociable, Share!

Sara & Simone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *