Leonberger: il cane “orso”!

Leonberger: il cane “orso”!

Leonberger: il cane “orso”!

Nato nel Settecento in Germania come cane da fattoria, da guardia e da traino, oggi questo bel cagnone che somiglia a un orso è diventato un eccellente compagno per la vita di famiglia, perché è sensibile e pieno di dolcezza, molto disponibile e poco esigente in termini di attività, pur non essendo un peluche, come nessun cane, del resto.

Infatti, se educato e addestrato allo scopo, brilla nel salvataggio nautico, grazie alla grande forza fisica e a una notevole acquaticità che gli deriva, probabilmente, dagli iniziali incroci con il Terranova portati avanti dal fondatore principale della razza, il tedesco Heinrich Essig.

  • Inoltre, il Leonberger è capace di instaurare con i più piccoli di casa un rapporto bellissimo ed essere con loro paziente ed estremamente affidabile.

 

STORIA MISTERIOSA TERRANOVA E SAN BERNARDO?

L’intento di Essig era di arrivare a un cane che ricordasse un leone, animale presente nello stemma di Leonberg, la cittadina tedesca dove l’allevatore era nato.

A detta di Essig, avrebbe fatto un primo incrocio tra una femmina di Terranova bianca e nera e un maschio di San Bernardo, di nome Barry, per poi incrociare più volte e per alcune generazioni queste due razze tra loro ricorrendo, successivamente, anche al Cane da Montagna dei Pirenei.

Non sono in molti a credere che le cose siano andate proprio così, perché anche gli studi genetici sulla razza hanno dato indicazioni diverse; fatto sta, però, che Essig un ottimo risultato l’ha raggiunto di certo:

creare un cane che, per dimensioni e aspetto, attira quasi sempre lo sguardo, mentre il carattere, se ben allevato, ci fa innamorare della sua dolcezza, grande anche più della sua pur notevole taglia!

E la somiglianza con il leone? Non sembra poi tanta…

 

EROE CON LA CODA

Per l’attrazione per l’acqua, probabile eredità del Terranova, le ottime capacità di nuoto e la potenza fisica enorme, il Leonberger è particolarmente adatto al salvataggio nautico e Brutus ne è un valido esempio.

Rudj Rizzo, il suo proprietario, racconta: «Nel gennaio 2013 decisi di prendere un cane, non avevo ancora le idee chiare ma grazie a una breve ricerca ho scoperto il Leonberger. Contattai subito un’allevatrice di Varese che mi spiegò le caratteristiche della razza e mi domandai se sarei stato capace di gestire un cane di quella mole… rispondendomi di no!

Dopo un’altra breve ricerca, ho conosciuto la Scuola Italiana Cani Salvataggio (Sics), Andrea Schiavon, il presidente della sezione Veneto, e l’istruttrice Nicoletta Ferulli… e mi si è aperto un mondo fantastico! Brutus ha iniziato il corso a soli tre mesi; dopo qualche titubanza ha iniziato a seguirmi in acqua e si è creato un rapporto di fiducia reciproca totale, noi siamo “unità cinofila” proprio perché diventiamo una cosa sola. Ormai lui è la mia ombra e per me farebbe tutto, e viceversa.

Brutus è in grado di lanciarsi da imbarcazioni da soccorso in corsa, anche di notte, e dai moli, e poi interviene anche trasportato sulla moto d’acqua, sa compiere interventi con moto ondoso anche forte… e tutto questo lo fa solo perché lo faccio io, perché si sente sicuro e sa cosa deve fare. Oltre a presidiare le spiagge, facciamo anche prevenzione ed educazione, spieghiamo alle persone come non mettersi in situazione di pericolo in acqua»…

 

Fonte: “Leonberger: il cane “orso”!” estratto da un bel servizio su  Amici di Casa, agosto 2018
Fonte immagine: Leonberger | VirtualWolf | Flickr

Sara & Simone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.