Occhio a queste 3 piante selvatiche pericolose!

Fonte immagine: https://www.ebay.com/p/Atropa-Belladonna-100-DEADLY-NIGHTSHADE-seeds/1632377119

Latropa belladonna è una pianta a fiore che appartiene alla famiglia delle Solanaceae, come il pomodoro e la patata. Il suo nome deriva dal suo utilizzo in campo cosmetico: nel Rinascimento, le donne la utilizzavano per dare lucentezza agli occhi grazie alle sue capacità di dilatare la pupilla (midriasi), effetto provocato dall’atropina, una sostanza che agisce sul sistema nervoso.

Le bacche di questa pianta, se ingerite, possono provocare un’intossicazione letale con tachicardia, midriasi, paralisi del sistema nervoso e morte.

  • La digitale (Digitalis purpurea), invece, è un’erba i cui fiori, foglie e semi sono velenosi e possono essere mortali in quanto contengono sostanze che agiscono sul cuore. Anche l’acqua che si raccoglie nei sottovasi di queste piante è tossica.
  • Pure la Datura stramonio è una pianta da fiore altamente velenosa. Il frutto è grande come una noce ma è irto di spine e al suo interno si trovano numerosi semi neri. È nota con i nomi “erba del diavolo” e di “erba delle streghe” perché ha proprietà narcotiche, sedative e causa allucinazioni.

 

Fonte: Amici di Casa, maggio 2018




Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *